Skip to main content

Prova di ammissione ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità - Misure di sicurezza Covid19

Le presenti disposizioni di regolamentazione per il contrasto e contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2 offrono indicazioni utili e forniscono misure di prevenzione e protezione da adottare per tutelare la propria ed altrui incolumità e salute nello svolgimento delle prove di ammisisone ai Corsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità per l’a.a. 2020/2021. Tutti i partecipanti alla prova sono chiamati a un comportamento consapevole e proattivo, adottando le precauzioni igienico-sanitarie stabilite dalle autorità competenti e dalle presenti disposizioni.

Accesso alla sede prova di ammissione

Si raccomanda ai candidati di presentarsi presso la sede della prova di ammissione entro l'orario indicato così da assicurare il buon andamento delle procedure di riconoscimento e prevenire assembramenti e stazionamenti in gruppi disordinati fuori dalla sede e dai locali della prova.

Prima dell’ingresso alla sede, i candidati saranno identificati dal personale dell’Ateneo e soggetti alla misura della temperatura corporea. Qualora la temperatura corporea, rilevata il giorno della prova dai candidati medesimi (o dal personale di Ateneo) risulti superiore ai 37,5 C°, il candidato non potrà accedere all’area concorsuale né dichiarare il contrario nell’autocertificazione e il personale addetto alla vigilanza dovrà accompagnarlo in un’apposita area dedicata all’isolamento e dovrà tempestivamente avvertire le autorità sanitarie competenti, nonché le forze dell’ordine in caso di rifiuto.

In ogni caso, è consentito ai candidati alla prova l’ingresso alla sede solo in assenza di sintomi associabili al covid19 (temperatura corporea misurata non superiore ai 37,5 °C nelle ultime 24 ore e assenza di sintomi simil-influenzali quali tosse, dolori muscolari, congiuntivite per sé e anche per i conviventi).

Sarà consentito l'accesso alla sede esclusivamente ai candidati alla prova senza la presenza (anche al di fuori e in prossimità dei locali) di accompagnatori e/o altre persone fatta eccezione per gli accompagnatori dei candidati con invalidità, disabilità e con diagnosi di DSA, che saranno tenuti ad indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie prescritto (facciale filtrante di tipo FFP2).

Si raccomanda di presentarsi presso la sede della prova concorsuale senza alcun tipo di bagaglio, salvo motivate situazioni eccezionali. In tal caso i candidati utilizzeranno un sacco o un contenitore in cui deporre il bagaglio, da appoggiare, chiuso e lontano dalle postazioni, secondo le istruzioni ricevute dal personale addetto

Per indirizzare i partecipanti nelle aree e nei locali in cui si svolgeranno le prove concorsuali sarà installata apposita segnaletica direzionale.

La prova di ammissione si svolgerà presso la sede dell'Università di Udine in via delle Scienze 206 (vedi mappa)
I candidati alla prova di ammissione potranno accedere alla sede della prova dagli ingressi segnalati e opportunamente indicati come di seguito specificato:

 

Procedura identificazione dei candidati

I candidati e gli accompagnatori autorizzati all’ingresso saranno indirizzati verso l'aula nella quale svolgeranno la prova. All'esterno del locale individuato per la prova si effettua l'identificazione dei candidati.

I candidati sono tenuti a consegnare al personale preposto ai controlli il modulo di autodichiarazione (ai sensi del DPR 445/2000) disponibile in questa pagina e ad esibire la certificazione verde COVID19. Tale disposizione non si applica ai candidati esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute (DL 111/2021).
La verifica delle certificazioni verdi COVID-19 è effettuata mediante la lettura del codice a barre bidimensionale, utilizzando esclusivamente l'applicazione mobile “Verifica C19” che consente di controllare l'autenticità, la validità e l'integrità della certificazione, e di conoscere le generalità dell'intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l'emissione.

Qualora il candidato o altro personale non abbia un certificato con QR Code, (tampone) il certificato andrà verificato manualmente per il rispetto delle 48 ore antecedenti il giorno della prova. Si informa che le verifiche (elettroniche e non) sono annotate accanto al nome del candidato.

Qualora il candidato non presenti autodichiarazione compilata né certificazione verde covid19 cartacea né elettronica in corso di validità, non potrà accederealla prova e dopo l’identificazione ne verrà redatto attestato sintetico di esclusione.

La procedura di identificazione dei candidati si conclude circa trenta minuti prima dell’inizio della prova al fine di consentire lo svolgimento delle operazioni successive, salvo casi particolari da valutarsi dalla commissione d’aula. 

Si ricorda che l’auodichiarazione non sostituisce la certificazione verde COVID19.

Obbligo utilizzo dispositivi di protezione delle vie respiratorie

Si ricorda che:

  • I partecipanti alle prove concorsuali potranno accedere alla sede della prova, alle aule e a spostarsi all’interno della sede solo indossando correttamente a protezione delle vie respiratorie il facciale filtrante di tipo FFP2. Non è in nessun caso consentito l’accesso alla sede a coloro che utilizzano mascherine facciali non filtranti e mascherine di comunità.
  • L’Ateneo metterà a disposizione dei candidati il facciale filtrante di tipo FFP2, nel caso in cui i candidati fossero privi di tale dispositivo, se dotati di mascherina con evidenti segni di danneggiamento/usura o ritenuta non adeguata.
  • Sarà cura della commissione e del personale preposto ai controlli verificare che i candidati mantengano indossati correttamente i dispositivi di protezione delle vie respiratorie all’interno della sede e durante lo svolgimento della prova. Il personale di UNIUD (tra cui membri commissioni e assistenti) è tenuto ad indossare il dispositivo di protezione fornito dall’amministrazione.
  • Non è in nessun caso consentito l’uso di mascherine facciali non filtranti e mascherine di comunità in possesso dei medesimi candidati.

Distanziamento di sicurezza

L’Ateneo ha organizzato la prova concorsuale in modo da assicurare il rispetto delle misure igienico sanitarie stabilite in materia di contrasto e contenimento alla diffusione del virus SARS-Cov-2 e il rispetto del distanziamento interpersonale di sicurezza di almeno 1 metro nelle fasi di accesso e uscita alla sede, durante la fase di riconoscimento dei candidati e lo svolgimento della prova. Si raccomanda il rispetto del distanziamento interpersonale di sicurezza in particolare nella fase di riconoscimento e di ingresso e uscita dall’aula della prova, per consentire lo svolgimento in sicurezza delle pratiche amministrative previste.

Le misure di distanziamento di sicurezza saranno assicurate sia per i partecipanti alla prova (ed eventuali accompagnatori per persone con disabilità) che per i membri della commissione e per altro personale presente. Viene altresì assicurata il distanziamento di sicurezza di due metri tra la postazione riservata alla Commissione d’aula e tutte le postazioni adibite all’ espletamento delle operazioni relative alla prova ed alla riconsegna dei materiali da parte del candidato e le postazioni dei candidati

Sono vietati gli assembramenti, anche all’esterno della sede prima e dopo la conclusione delle prove. Sarà cura della commissione e del personale preposto monitorare sul il rispetto delle azioni e misure stabilite e del distanziamento sociale tra i candidati.

Spostamenti nella sede e uso dei servizi igienici

Si ricorda che durante l’orario d’esame sarà permesso l’allontanamento dalla propria postazione esclusivamente per recarsi ai servizi igienici o per altri motivi indifferibili e che pertanto sono autorizzati a recarsi ai servizi igienici:

  • quei candidati che presentino certificazione medica con attestazione del medico curante che riferisca di patologie in atto o stati fisici collegati con esigenze ripetute di fruire dei servizi igienici (ad es. donne incinte), da consegnare alla Commissione o responsabile d’aula, prima dell’inizio della prova;
  • quei candidati che, pur sprovvisti di certificazione medica, ne manifestino la necessità urgente e indifferibile, da valutarsi, caso per caso, dalla Commissione o responsabile d’aula.

Misure igieniche e di sicurezza

L’ateneo ha organizzato le prove in modo che siano previste:

  • misure di sicurezza adeguata per assicurare - nei locali della prova - il corretto afflusso e deflusso dei partecipanti su sensi alternati, sia in fase di assegnazione del posto, sia durante la consegna della scheda anagrafica che del modulo risposte, oltre che in uscita dai locali della prova e per ogni percorso che il candidato debba fare ogni volta che lasci giustificatamente la propria postazione;
  • misure di sicurezza per la gestione degli oggetti personali consegnati all’ingresso dai candidati in modo che non vi siano contatti e contaminazioni tra oggetti appartenenti a persone diverse e non vengano a contatto con il personale addetto al ritiro ed alla riconsegna a fine prova o che in modo fortuito non avvengano scambi degli oggetti tra candidati cui non appartengano; le procedure di riconsegna avverranno osservandosi le prescrizioni di distanziamento e dell’uso della mascherina da parte dei candidati e del personale addetto;
  • indicazioni per un corretto ed ordinato uso degli ascensori laddove sia previsto che i candidati possano o debbano accedervi;
  • attività di sanificazione ed pulizia approfondita dei locali destinati all’effettuazione delle prove compreso ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare;
  • la messa a disposizione di prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) collocati in più punti degli ambienti utilizzati (nei pressi delle postazioni dei candidati) e, in particolare, per l’accesso ai locali destinati allo svolgimento della prova e nei locali destinati ai servizi igienici per permettere l’igiene frequente delle mani;
  • che gli ambienti destinati allo svolgimento delle prove ampi per garantire l’adeguato distanziamento tra i candidati e che l’assetto dei posti a sedere destinati alla commissione d’aula garantisce un distanziamento dalle postazioni dei candidati di almeno due metri (anche in considerazione dello spazio di movimento);
  • misure per assicurare un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, ove possibile, l’aerazione naturale nel rispetto delle specifiche indicazione contenute nel “Rapporto ISS COVID-19 n. 5 del 21 aprile 2020 e smi”;
  • misure per assicurare che i candidati, i componenti della commissione d’aula, tutto il personale di vigilanza nonché qualsiasi soggetto a qualsiasi titolo presente presso le aree della prova, indossino per l’intera permanenza la mascherina in dotazione (facciale filtrante di tipo FFP2). Non è ammesso l’uso di mascherine non filtranti o di comunità;
  • misure per il personale di assistenza e di supporto provveda per regolamentare il flusso di accesso e d’uscita dall’area concorsuale, assicurando il rispetto della distanza di almeno un metro, adottando misure idonee a evitare assembramenti, e apposite misure per le donne in stato di gravidanza, per i candidati diversamente abili e per coloro i quali necessitano tempi aggiuntivi sulla base della normativa vigente. È sempre obbligatorio il rispetto del distanziamento interpersonale, al quale si potrà derogare esclusivamente per motivi di soccorso e sicurezza.

Le azioni e misure di sicurezza previste ed attuate per la gestione delle prove e finalizzate al contrasto e contenimento della diffusione del virus SARS-CoV 2 saranno comunicate ai partecipanti prima dell’inizio della prova in modo da dare evidenza che la procedura è stata svolta nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti.

Gestione di una persona con sintomatologia durante lo svolgimento della prova

Il candidato e ogni altro personale presente presso l’area della prova è tenuto a informare immediatamente i commissari del concorso ed il personale di vigilanza della presenza di qualsiasi sintomo simil-influenzale, anche durante l’espletamento prova scritta, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza (almeno due metri) dalle persone presenti. Il personale dell’Ateneo provvederà ad attuare le procedure previste e riportate nel Piano di gestione delle emergenze.

Si informa che per la gestione delle persone con sintomatologia covid19 correlata, è stato allestito un ambiente dedicato all’accoglienza e isolamento di eventuali soggetti (candidati, componenti della commissione d’aula, personale di vigilanza) che dovessero manifestare una sintomatologia respiratoria e febbre durante lo svolgimento delle prove. In tale evenienza il soggetto verrà immediatamente condotto nel predetto locale in attesa dell’arrivo dell’assistenza necessaria attivata secondo le indicazioni dell’autorità sanitaria locale.

Divieti e limitazione

Si ricorda di non presentarsi presso la sede concorsuale se

  • affetti da uno o più dei seguenti sintomi: temperatura corporea superiore a 37,5°C e brividi; difficoltà respiratoria di recente comparsa; perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia); mal di gola, tosse, raffreddore, brividi diarrea, congiuntivite, mal di testa o, comunque, di tipo influenzale
  • sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19.

Regole concorsuali e misure ai fini della sicurezza

  • Durante lo svolgimento della prova nessun soggetto presente in aula potrà abbassare o rimuovere la mascherina prevista per nessun motivo, (salvo malore o indisposizione nel qual caso il candidato dovrà lasciare la postazione e raggiungere un punto di triage), pena l’abbandono dell’aula.
  • Per comunicazioni alla commissione o al responsabile d’aula, se necessario, (ad es. per sostituzione plico, anagrafica) il candidato si recherà al tavolo, mantenendo SEMPRE le distanze previste.
  • Alla fine della prova, nessuno si potrà alzare dalla propria postazione se non consentito e, in tal caso, si formeranno file ordinate e distanziate per la consegna;
  • Alla postazione della consegna della scheda anagrafica saranno disponibili contenitori di igienizzante per le mani in quantità sufficiente in rapporto ai partecipanti o penne monouso, se previsto, a seconda di come organizzato questo passaggio concorsuale;
  • Ai tavoli dove si consegna la modulistica mantenere il distanziamento evitando di formerare file ravvicinate;
  • Alla riconsegna del materiale personale si procede in ordine, mantenendo il distanziamento e sempre indossando la mascherina prevista;
  • All’uscita dai locali, si procede in ordine, senza ammassi e utilizzando i varchi di uscita indicati.
  • Dal momento delle identificazioni e in aula, non è consentito mangiare, salvo specifiche autorizzazioni per motivi di salute da valutarsi caso per caso). Sarà possibile bere curando di riposizionare sul viso, subito dopo, la mascherina prevista.